UNSUITABLE, L’INADEGUATEZZA E’ DI MODA

Dieci narrazioni autobiografiche guidate dall’ambizione di infondere una valenza nuova a una sensazione che di nuovo non ha nulla: la sensazione di inadeguatezza. Narrazioni che muovono da un senso di mancanza, appannaggio del non giusto e del non accettabile, e approdano a un nuovo significante capace di esprimersi in tutta la sua forza creativa. La cifra che porta a ricercare sempre un altrove.

Si chiama Unsuitable l’ultimo progetto di Comeforbreakfast, il brand fondato nel 2010 da Antonio Romano e Francesco Alagna che fin dagli esordi si distingue nel panorama della moda per il carattere incisivo, capace di produrre esiti sempre inaspettati, mai convenzionali o conformi a un dogma.

Dieci donne newyorkesi, incontrate e conosciute durante i loro viaggi, protagoniste di un racconto per immagini che nel segno identitario, non nella funzione didascalica, trova la propria ragion d’essere; nella rottura e nella disarticolazione delle connessioni note e nello sforzo teso a costruirne e articolarne altre. Una narrazione fatta di dubbi e sussurri, non di grida e certezze, un’estetica che si gioca tutta sull’individuazione del nesso che collega il sentire del singolo ai modi e ai mezzi con i quali lo stesso singolo si percepisce all’interno della società.

In scena dieci donne carismatiche e sofisticate vestite di una uniforme sempre uguale eppure sempre diversa: diversa nelle varianti di tessuto e materiali (dall’organza di seta alla pelle, dal jacquard al velluto), diversa perché si adatta, quasi avesse forma liquida, alla personalità di ognuna di loro.

Un lavoro, quello di Comeforbreakfast, consacrato alla riscrittura dei fondamentali del guardaroba, ai suoi elementi primi: camicie, pantaloni, capispalla, abiti, maglie. Tutti elementi che evitano di chiudersi nel laboratorio del già-detto e già-visto ma si organizzano in una sintassi che si risolve in un linguaggio contemporaneo e cosmopolita. Da sempre impastato di suggestioni streetwear e culture urbane e perciò incline alla versatilità e alla funzionalità.

Un progetto che è sintesi e interpretazione inedita del tema dell’Io inteso come orizzonte di senso, anche estetico, per contrastare le entropie della moda.

Comeforbreakfast – web site - FacebookInstagram 

Unsuitable: photographer Benedict Brink – stylist Vittoria Cerciello – casting director Clare Rhodes / Casting By Us

 

 

 

 

 

Comments are closed.