MIA PHOTO FAIR 2016

Si è aperta giovedì scorso, con una giornata di inaugurazione ad inviti, la sesta edizione di Mia Photo Fairla fiera dedicata alla fotografia d’arte ideata da Fabio Castelli e volta a celebrare il ruolo da protagonista che questo linguaggio espressivo ha assunto nel sistema dell’arte contemporanea. A Milano, nel centro polifunzionale The Mall situato nel quartiere di Porta Nuova, fino a lunedì 2 maggio 2016 è possibile visitare le opere esposte da 80 gallerie provenienti da 13 diverse nazioni insieme alle opere di una selezione di fotografi che presentano il proprio lavoro individualmente in Proposta MIA. 

In questa edizione è stata Silvia Camporesi ad aggiudicarsi il premio indetto dal main sponsor BNL Gruppo BNP Paribas con l’opera intitolata Planasia #12 tratta dal più ampio progetto Atlas Italiae che ha visto impegnata la fotografa di Forlì in un viaggio durato quasi due anni alla scoperta del nostro Paese e alla ricerca dei luoghi e degli edifici abbandonati con l’obiettivo di tracciare una mappa ideale di una Italia che sta svanendo. Planasia #12 è una foto realizzata nell’archivio dell’ex carcere dell’isola di Pianosa; una immagine che testimonia il senso più profondo di questo progetto come ben si evince dalla motivazione della giuria che recita “perché la sua ricerca sui luoghi abbandonati, ben rappresentata dalla dolente immagine dei documenti d’archivio di un carcere in disuso, carte di burocrazia e sofferenza, incarna e potenzia i valori pittorici e narrativi che stanno alla base della ricerca fotografica, ponendosi in una relazione insieme diretta e indiretta, squillante e misteriosa, con la tradizione del viaggio in Italia, splendida e magistrale rovina che ritorna al presente, sperando nel futuro”.  

Silvia Camporesi, Planasia #12  - Courteously by MLB Gallery

Silvia Camporesi è stata presentata dalla galleria MLB di Maria Livia Brunelli, una casa-galleria, come a loro piace definirsi, che si distingue per l’originalità delle proposte e per l’inclinazione a mettere in campo sinergie proficue con musei e gallerie italiane e straniere. Un approccio sperimentale che dà vita a mostre capaci di rileggere in chiave contemporanea quelle in programmazione presso il vicino Palazzo dei Diamanti, attraverso la collaborazione con artisti ai quali vengono affidati specifici progetti di attualizzazione delle stesse. Uno spazio nel bellissimo centro storico di Ferrara in cui il confine pubblico-privato è appena tratteggiato da un corridoio costeggiato da orchidee. Uno spazio in cui l’arte si riappropria del suo essere cosa intima.

La foto di Silvia Camporesi entrerà a far parte della collezione fotografica di BNL che ad oggi conta circa 5.000 opere e che in questi ultimi anni si è arricchita anche delle opere fotografiche vincitrici dello stesso premio nelle passate edizioni di MIA Photo Fair.

 Foto di Fabio Bottini

 

 

No Comments Yet.

Write a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *